Cultura

MONDRAGONE – Bagno di folla in spiaggia per la festività del Primo Maggio

Scritto da  | 

 

MONDRAGONE. Abbiamo già anticipato, su queste pagine, la grande affluenza di turisti registrata nel primo week-end di primavera, a Mondragone, lungo le spiagge della città. La stessa situazione si è ripresentata a Pasquetta e, oggi, in occasione del Primo Maggio, la situazione non cambia. Uno scenario che illumina gli occhi di chi, di questa città, è innamorato. Una grandissima affluenza per il Primo Maggio, che “cade” a conclusone di un lunghissimo ponte che, partendo dal lunedì In Albis, ha attraversato anche il giorno del 25 aprile, Festa della Liberazione. Spiagge affollate come nei giorni estivi. Certo, le temperature non sono altissime come la scorsa settimana, ma la maggior parte dei turisti non si è fatta mancare la prima tintarella e, i più temerari, anche un primo tuffo al mare. Il tutto lascia ben sperare per l’arrivo della stagione estiva, ormai alle porte. Speranze rinvigorite dai dati Arpac che danno il mare di Mondragone balneabile con classificazione eccellente. Insomma, tutto sembra andare nel verso giusto e speriamo che l’alta affluenza di turisti si mantenga tale. E’ doveroso l’appello, da parte nostra, rivolto proprio ai turisti. Le meraviglie che la natura ci dona (il sole, il mare, la bellezza della stagione estiva, l’aria pulita e limpida del mare) vanno rispettate. Nel caso delle gite in occasione delle ricorrenze come la Pasquetta o il Primo Maggio, la regola fondamentale è lasciare sempre il luogo in cui ci si è fermati, pulito così come lo si è trovato: raccogliere la spazzatura e portare via con sé il sacchetto per poi differenziare i rifiuti e gettarli negli appositi contenitori, è il minimo che, ognuno di noi, possa fare. Godiamoci il mare, la montagna e tutto quanto la natura ci offre nel totale rispetto delle regole. Qui di seguito alcune immagini di alcuni luoghi simbolo dii Mondragone nel periodo estivo.