Cultura

GRANDE SUCCESSO A MONDRAGONE: A SCUOLA DI LEGALITÀ

Scritto da  | 

 

MONDRAGONE. Nella mattinata di ieri, lunedì 22 Novembre, a Mondragone, presso il Circolo Didattico Mondragone Primo, nell’ambito dell’iniziativa della Polizia di Stato “Il mio Diario- Educare i Giovani alla legalità”,il Questore della Provincia di Caserta Dott.Antonio Borrelli ha incontrato gli alunni delle classi quarte e quinte per consegnar loro l’agenda Scolastica 2021/2022. Alla manifestazione, fortemente voluta dal Dirigente Scolastico Dott.ssa Concetta Riccardo, erano presenti anche il Sindaco di Mondragone dott.Virgilio Pacifico, la Presidente Provinciale Unicef Caserta dott.ssa Cecilia Amodio e l’Assessore alla Pubblica Istruzione Regione Campania dott.ssa Lucia Fortini in collegamento remoto.

I bambini, veri protagonisti della giornata, hanno conosciuto e toccato con mano il mondo della Polizia Statale e delle sue specialità:Polfer, Polizia Postale, Polizia Stradale, Polizia Scientifica ed unità Cinofila. La manifestazione, iniziata sulle note del “Va’ pensiero” suonato al piano da un’alunna e continuata con l’Inno nazionale in LIS linguaggio dei segni si è sviluppata poi attraverso video accattivanti ed immediati, in un dibattito tra alunni e forze dell’Ordine su temi di grande attualità come Bullismo, Cyberbullismo la navigazione protetta in rete. Forte è stata l’emozione di rivivere un momento tutti insieme, seppur con le dovute precauzioni.

Tanti i sorrisi e gli occhi pieni di curiosità ed entusiasmo. Gli alunni hanno voluto lanciare un messaggio di speranza donando al Questore un fiore della rinascita tricolore ed un diario su cui hanno scritto messaggi personali sulla Legalità e sui Diritti dei Bambini. Tutti insieme hanno poi fatto il giuramento solenne, come quello che fanno le forze dell’ordine, di rispettare tutte le regole, ma, soprattutto, di farle rispettare divenendo esempio buono per gli altri. Le Istituzioni presenti hanno ringraziato i bambini e la Comunità Scolastica tutta, che ha l’arduo compito di formare i cittadini del domani. E’ proprio dai bambini che bisogna partire per creare una cultura della legalità, diventare cittadini responsabili e rendere il mondo un posto migliore per tutti. E’ arrivato il momento in cui la scuola deve uscire dal perimetro dell’aula, aprirsi al territorio, costruire relazioni sociali ed andare verso una città educativa. Le dichiarazioni finali sono del questore.