Cronaca

NAPOLI – Sviluppi interessanti dell’omicidio Apicella: gli ultimi dettagli nell’intervista con l’Ingegnere Fabio Monfreda consulente tecnico del caso in questione

Scritto da  | 

 

NAPOLI –  (di Joe Capua) –  Da poche ore è stata battuta la notizia che la Procura di Napoli ha chiesto tre ergastoli ed un isolamento diurno per gli autori del tentato furto finito con l’uccisione di un poliziotto, Pasquale Apicella.

Approfondendo la notizia apprendiamo che la definizione della condotta degli imputati si è basata esclusivamente sulla ricostruzione della vicenda, ricostruita da un tecnico locale: l’ing. Fabio Monfreda. Appare dunque importante chiedere all’ingegnere carinolese qualche notizia maggiore su questi fatti.

Ingegnere Monnfreda  è da molto tempo che svolge la professione di consulente tecnico? Personalmente svolgo questa professione dal 2006, ma ho ereditato un know how costruito da mio padre e dall’ing. Giuseppe Monfreda dal 1983. Ovviamente quotidianamente come studio offriamo consulenza per la ricostruzione degli omicidi e degli omicidi stradali sia per le Procure della Repubblica che per i privati cittadini dell’intero stivale;

Che significa essere consulenti tecnici?

Il ruolo del consulente tecnico è un ruolo importantissimo nei giudizi in cui la condotta non può che essere ricostruita ed analizzata scrupolosamente attraverso l’applicazione di leggi fisiche e meccaniche, ovviamente adattate al contesto. Già questo primo aspetto non è semplice da applicare in quanto l’adattamento della meccanica classica ad un caso reale deve essere supportata da sperimentazioni certificate e validate che devono rendere la perizia tecnica priva di ogni “ragionevole dubbio”. Il secondo aspetto è quello di entrare, in punta di piedi e con smisurato rispetto per gli operatori di giustizia, nella parte giuridica così da contribuire all’individuazioni delle eventuali condotte in violazione alle leggi. Infine c’è l’aspetto psicologico dato dalla conferma della perizia in dibattimento che, per un caso del genere non si esaurisce in pochi minuti ma in diverse ore di domande fatte con l’intento di demolire l’impianto accusatorio.

Nel caso specifico, come si è svolta la consulenza per il sinistro di Apicella?

L’attività svolta per ricostruire i fatti di quel tragico 27 aprile del 2020 sono state complicate in quanto non hanno riguardato solo l’evento finale, ovvero lo scontro tra i veicoli, ma l’intera vicenda dalla tentata rapina al evento finale. Ovviamente il tutto realizzato attraverso elementi oggettivi così da eliminare qualsiasi interpretazione.  Come fatto anche per il duplice omicidio di Teresa Costanza e Trifone Ragone, con il prezioso aiuto dell’ing. Giuseppe Monfreda, ho elaborato e ricostruito tutti i movimenti delle vetture coinvolte attraverso l’analisi GPS dei movimenti delle vetture, l’analisi dei dialoghi tra le pattuglie coinvolte e la centrale operativa, oltre all’elaborazione e all’analisi di ogni singolo fotogramma acquisiti dalle videocamere presenti lungo l’intero percorso dell’inseguimento.

Ringraziamo l’Ingegnere Fabio Monfreda per aver dato queste informazioni attraverso le nostre pagine.