Cronaca

Lite finisce a coltellate: due feriti ed un arresto

Scritto da  | 

28 Novembre 2015 – CRONACA. Il 27 novembre 2015 alle ore 20.10 circa, in Caserta,  i carabinieri della locale  Stazione, nel contesto di servizi preventivi di controllo del territorio,  hanno tratto in arresto, in flagranza di reato BARBARUOLO Angelo cl.1961, originario di Marcianise, ma residente a Caserta, pregiudicato per delitti contro la persona e il patrimonio,  ritenuto  responsabile di porto e detenzione abusiva di arma da taglio e  tentato omicidio nei confronti di suo genero A.D. cl. 1987 ed il fratello di quest’ultimo A.L. cl.75 . In particolare, i Carabinieri, mentre pattugliavano le zone adiacenti via Ruggiero di questo capoluogo, intervenivano nel mentre era in atto l’aggressione armata da parte dell’odierno indagato nei confronti delle vittime. Il BARBARUOLO alla vista dei Carabinieri al fine di sottrarsi alla cattura tentava una disperata fuga a bordo della propria autovettura, tentativo vanificato dall’intervento dei Carabinieri che lo bloccavano dopo un breve inseguimento. Nell’occasione veniva recuperato e sequestrato il coltello utilizzato per l’aggressione.  Le vittime A.D. e A.L. venivano soccorse e accompagnate presso l’ospedale di Caserta dove i sanitari disponevano il ricovero di A.D. per “ferite da punta e taglio all’emitorace sinistro in sede posteriore, una in sede paravertebrale”, mentre A.L. è stato dimesso dopo le prime cure con la prognosi di “trauma contusivo toracico”. L’aggressione è riconducibile a dissapori e contrasti in ambito familiare. L’arresto è stato tradotto a disposizione dell’A.G. presso la Casa Circondariale di Santa Maria C.V.