Cronaca

Dramma furti a San Castrese: svolta l’assemblea pubblica

Scritto da  | 

Dramma Furti a San Castrese: svolta l’assemblea pubblica

Si è svolta in serata l’assemblea pubblica presso la scuola elementare di San Castrese, convocata delle associazioni della frazione di Sessa Aurunca. L’incontro aveva come argomento il grave problema dell’incremento di furti e atti criminosi che hanno colpito la ridente frazione di Sessa Aurunca in queste ultime settimane. L’incontro è stato coordinato da Giovanni Fasulo alla presenza del sindaco di Sessa Aurunca avvocato Silvio sasso, del capogruppo di Generazione Aurunca avvocato Alberto Verrengia e del capogruppo di Patto Aurunco dottor Luigi Tommasino. Fasulo ha aperto il dibattito descrivendo la intollerabile situazione di preoccupazione tra i residenti molti dei quali vittime dei ladri penetrati nelle loro case. Ha esposto le inquietudini che vive la comunità di San castrese. Il sindaco Silvio Sasso ha spiegato che le Forze dell’ordine sono al lavoro e che c’è stato un incremento forte di personale da parte di tutte le forze di Polizia e che si sta lavorando alacremente per cercare di fermare il fenomeno. Ha chiesto alla popolazione di non dare vita a forme di autosuggestione e su questo l’assemblea non ha gradito. L’avvocato Alberto verrengia ha invece posto l’accento sull’importanza di gestire meglio il fenomeno di crescente presenza di cittadini comunitari ed extracomunitari. soprattutto perché si stanno creando delle forti tensioni con i residenti. A questo punto l’impegno del sindaco Sasso con il consigliere Verrengia è quello di fare un controllo con l’Agenzia delle Entrate sulle locazioni e chiaramente anche sui le presenze regolari e irregolari nella cittadina. Infine è intervenuto il dottor Luigi Tommasino che ha invece parlato della del mancato coordinamento del Prefetto e del Sindaco e soprattutto della esigenza di una videosorveglianza più intensa. In conclusione sono intervenuti i cittadini con le loro domande.

TRZ