Mondragone

MONDRAGONE – Progetto Utile alla Collettività, interviene Destra Sociale

Scritto da  | 

 

MONDRAGONE. Comunicato stampa Destra Sociale Mondragone

Da più di due anni è entrato in vigore il Reddito di Cittadinanza e il comune di Mondragone non ha ancora presentato neanche un progetto utile alla collettività (PUC), progetti necessari per impiegarne i beneficiari in servizi per la collettività all’interno del comune di residenza dalle 8 alle 16 ore settimanali, come previsto dal decreto 22 ottobre 2019 del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, che dà attuazione alle disposizioni di cui all’art. 4 del decreto legge 28 gennaio 2019, n. 4.

Il Coordinamento cittadino Mondragonese di concerto con il coordinamento provinciale di Destra Sociale, nell’invitare l’attuale amministrazione a mettersi al più presto in regola, ci tiene a precisare che i Comuni sono responsabili dei PUC e che essi, oltre che essere un obbligo, rappresentano un’occasione di inclusione e crescita per i beneficiari e per la collettività, come indicato dallo stesso sito governativo dedicato. In questi due anni purtroppo il Comune di Mondragone è stato alquanto deficitario in materia.

Da queste premesse, Destra Sociale, date le condizioni disastrose in cui si trovano parecchie aree verdi comunali, in special modo in zona mare ed il verde pubblico sito nell’area ex Cirio, ha pensato all’attivazione di un progetto in campo ambientale denominato “Mondragone Munnezza free”. Tale progetto consisterà nell’impiego dei percettori del reddito di cittadinanza per curare, pulire e sorvegliare il verde pubblico in particolar modo nella zona mare, pulizia, apertura, chiusura, accoglienza e sorveglianza del parco pubblico sito nell’area ex Cirio.

La finalità di questo progetto è quello di curare maggiormente il verde pubblico in città e consentirebbe una migliore fruizione a tutta la cittadinanza, in particolare curare e pulire il verde pubblico ove insistono i giochi per i bambini. Per realizzazione del progetto e rendere la nostra città di mare più bella occorrerebbe impiegare dai 24 ai 32 fruitori del reddito di cittadinanza, ed in città c’è ne sono di risorse. Destra Sociale Mondragone auspica che l’attuale maggioranza prenda in seria considerazione questo progetto con valutazione dei costi da sostenere, compresi quelli relativi alle coperture assicurative ed al coordinamento, così come previsto dal sito governativo.
Mondragone città di mare non solo sulla carta ma con i progetti.