Mondragone

MONDRAGONE – Circolo Fratelli d’Italia, DDL ZAN: “Domani gazebo informativo per raccogliere istante dei cittadini”

Scritto da  | 

 

 

MONDRAGONE. (comunicato stampa) Il Circolo di Fratelli d’Italia Mondragone, con il coordinamento cittadino di Destra Sociale Mondragone comunicano che Domenica 11 Luglio ore 9,00 presso l’area mercato di Mondragone, sita in Via Fiumara, sarà allestito un gazebo informativo volto a raccogliere le istanze dei concittadini che vogliono contribuire personalmente con proprie proposte a migliorare la nostra città. L’incontro con la cittadinanza sarà inoltre dedicato ad illustrare i motivi oppositivi di Fratelli d’Italia avverso l’imminente votazione prevista al Senato per l’approvazione del DDL ZAN, il cui scopo principale, non è quello dichiarato dalle sinistre, della tutela delle vittime delle discriminazioni basate sull’ orientamento sessuale, principio condivisibile e già previsto nel nostro ordinamento; la finalità ulteriore è ben altra, analizzando il Disegno di legge si rileva con chiarezza la portata ideologica dell’operazione ed anche il potenziale rischio
rispetto alla libertà di pensiero e di espressione di chi dissente.

Inoltre, il perimetro del nuovo reato che si vuole introdurre, quello di omofobia, è descritto in modo labile ed indefinito, lasciando ampia discrezionalità al giudicante, quindi è difficile prevedere
fino a che punto potrebbe spingersi il giudizio sanzionatorio rispetto all’affermazione delle proprie opinioni, ad esempio sulla maternità surrogata, le adozioni gay, i diritti dei bambini ad avere un padre ed una madre e che non ci sono “persone incinte” ma che solo le donne partoriscono. Interpretando l’introduzione dell’identità di genere, possiamo ipotizzare che tale decreto, una volta divenuto legge, porterà nelle aule dei tribunali, tutti quelli che non si allineano al pensiero gender, coinvolgendo i luoghi dell’istruzione, dell’educazione e della formazione, sottraendo, pertanto, ai genitori la libertà di scelta educativa per i propri figli.

È sempre più evidente che l’obiettivo di questa legge sia l’imposizione dell’ideologia gender fluid che conduce verso una infinita molteplicità di generi, prevedendo come principio base la “percezione” della propria identità sessuale e un’autodichiarazione per definirsi uomo o donna o altro non binario, si aprono questioni raccapriccianti; con ricadute imprevedibili come – a titolo di solo esempio – nella pratica sportiva agonistica in cui i transgender uomini possono competere nei settori femminili (come già accaduto oltre Oceano). Questo Disegno di Legge, vuole punire come reato di odio chi non si allinea al pensiero unico; insomma è un grimaldello per affermare in modo pervasivo l’ideologia gender e, pertanto Fratelli d’Italia Mondragone con Destra Sociale Mondragone scenderà Domenica prossima in strada, perché non venga approvata tale legge liberticida. Al gazebo è prevista la presenza di una delegazione provinciale di Gioventù Nazionale Caserta a sostegno dell’iniziativa.