Cultura

POOMMAROBOT. Inizia una nuova avventura per il robot di Nino Gaetano Saurio

Scritto da  | 

 

 

CULTURA. Abbiamo già riportato, su queste pagine, le avventure del piccolo Poommarobot. Ebbene, ancora una volta, lo seguiamo e vi raccontiamo l’ultima avventura che lo vedrà protagonista in Belgio, a Bruxelles, per il Makers Town 2017.

Ci è giunta voce che ieri, Poommarobot, insieme al suo ideatore Nino Gaetano Saurio, entrambi di Mondragone, sono partiti alla volta di questa nuova esperienza, in attesa di essere presentato al pubblico del Makers Town il prossimo martedì 20 Giugno. Un evento importante, organizzato dalle aziende Google e Intel, in collaborazione con la Commissione Europea.

Per l’ennesima volta, dunque, questa particolare “caccavella” farà parlare di sè. Dopo aver già conquistato uno spazio importante sul suo territorio di origine, si appresta ad affacciarsi, adesso, sullo scenario mondiale della tecnologia. Del resto questo piccolo robot, capace di così tanto, ha già dimostrato di essere capace di confrontarsi con i “fratelli ed i cugini” provenienti da ogni angolo della terra.

Ci piace riportarvi come il suo ideatore, Nino Gaetano Saurio, ha presentato questo piccolo robot sin dalla sua nascita.

“E’ la storia di una “caccavella” per cuocere pummarole che viene dal sud Italia, da una cittadina di nome Mondragone. La pentola, un bel giorno ha aperto gli occhi e ha deciso di ribellarsi alla schiavitù del lavoro sottopagato nelle cucine e allora è così che si è messa in testa di girare il mondo! Lei dice che vuole diventare una pentola smart! Dice che le pentole del Sud hanno qualcosa in più!”.